Un passato Hollywoodiano

Il California gioca e ostenta da sempre la carta dell’America della West Coast e della sua dolce arte di vivere. Proprio di fronte si trovava un tempo l’effervescente Herald Tribune, il cui primo nome era New-York Herald Tribune. La sede dell’edizione europea di questo gigante della stampa anglosassone è stata al n° 15 dal 1930 al 1978. 

I grandi giornalisti americani, inviati speciali da New York o da Los Angeles, trasformarono gradualmente tutta la rue de Berri in un’arteria americana. Durante la Liberazione si ritrovarono nella posizione migliore per osservare gli eventi. Fu qui che debuttarono i primi ristoranti americani degli Champs-Elysées attirando naturalmente i grandi nomi del cinema hollywoodiano.

Negli anni cinquanta non era raro incontrare ogni giorno al bar del California Hemingway, Orson Welles o Clark Gable, e tra i clienti più fedeli Elisabeth Taylor e Richard Burton.

Il California nacque ufficialmente il 9 marzo 1923 quando la Principessa di Polignac acquistò un terreno al 16 di rue de Berri. Ma fu Pierre Bermond, pioniere francese dell’industria alberghiera di lusso – che ha anche lasciato il suo nome nella storia del Royal Monceau di Parigi, del Ruhl di Nizza e del Miramar di Biarritz – che fece dell’hotel un albergo di lusso che visse momenti di gloria fin dall’arrivo dei primi giornalisti d’oltreoceano. Nelle sue suite si intervistavano le star. Nel seminterrato si trovava una galleria commerciale di lusso con annesso salone di parrucchiere. 

Tutto il mondo della stampa, del cinema e dell’America passava dal California che rimase per lungo tempo il faro che rifletteva le luci di Hollywood.

Tariffe & disponibilità